lunedì, aprile 23, 2012

Sulla giusta strada


Dopo aver passato un periodo tribolato con qualche infortunio, pollini e una condizione approssimativa, eccomi entrato in una fase dove il corpo comincia a rispondere agli stimoli della mente che vuole allenarsi. L'impegno principale sarà orientato alla ultra maratona del monte Ötscher, il prossimo 16 e 17 giugno. Per arrivarci in una condizione tale da poter finire la gara, sto portando avanti un allenamento adatto. Per esempio sabato scorso ho effettuato un'uscita da due ore e venti su un percorso collinare e domenica ho partecipato ad una gara su strada. Questo per adattarmi allo sforzo intenso distribuito su due giorni. La gara alla quale ho partecipato era la Run15 che si correva qui a Vienna, su un pezzo di strada che è stato teatro della maratona due settimane fa. Le gambe girano bene, così durante gli 8 km della corsa sono riuscito a tenere un ritmo medio da 3:54 con sprint finale a 198 battiti, il mio polso massimo, che mi ha garantito la posizione 17, la quinta di categoria.

sabato, aprile 14, 2012

Punto della situazione

Archiviata la maratona di Barcellona, non voglio perdermi l'appuntamento di Fischament e, come l'anno scorso, abbino la gara sui diecimila e visita ai mercatini pasquali in bici. La differenza è che se l'anno scorso era estate, quest'anno è inverno. Ad un certo punto si sono visti i classici fiocchi di neve. In barba al freddo mi presento alla partenza in maniche e braghe corte. Parto e arrivo costante, riuscendo a stare sui tempi dell'anno scorso, non male, e alla fine arrivo diciottesimo con una media di 4:09 al km.
Ora guardo avanti. Dopo una pausa a Breda con allenamento lungo il canale Bogina e allenamento alternativo a calcio, ora inizia una fase cruciale della preparazione. Il prossimo 5 maggio sono iscritto alla maratona collinare nella Stiria, una 42 chilometri con 1440 metri di dislivello. Giugno segnerà, invece, il mio debutto nella ultra in montagna, la maratona del monte Ötscher. Saranno 70 km con 3000 metri di dislivello distribuiti su due giorni di percorso alpino.